Le aziende hanno bisogno di un sito web per fare marketing?

Sembra molto strana come domanda, ma è molto più frequente di quanto si pensi. In Italia sono ancora molti gli imprenditori e i professionisti che nutrono dubbi sul fatto di avere un sito web per aumentare profitti e occasioni di business in modo strategico.

Iniziamo subito, quindi, con le ragioni per cui, secondo noi, un sito web è ancora fondamentale per fare web marketing:

1.    Una grande percentuale degli utenti non prende in considerazione un’azienda se non ha un sito web

2.    Le persone cercano online le risposte ai propri bisogni

3.    La maggior parte dei consumatori usa i siti web per documentarsi prima degli acquisti

4.    Le transazioni commerciali – qualunque esse siano, ovvero B2C, B2B ecc. – sono influenzate da contenuti digitali

5.    La maggior parte degli utenti/consumatori giudica la credibilità e l’autorevolezza di un’azienda a partire dall’aspetto e dal contenuto del suo sito web

6.    Ciò che cercano le persone sono risposte e devono essere veloci da trovare

7.    Un sito web è l’unico strumento in grado di ridurre il divario tra aziende di dimensioni e fatturato diverso

 

Siti web come strumenti di lavoro

È errore molto diffuso credere che tutte le aziende italiane, grandi o piccole, possiedano un sito internet. Capita poi che molte delle aziende o dei professionisti che lo hanno si siano fermati al web di dieci anni fa.

In un passato non poi così lontano, perché nel web il tempo va ad altre velocità, forse erano siti web belli e attuali, ma oggi si chiede che essi siano uno strumento di lavoro e non solo pura immagine.

La domanda che sorge spontanea, quindi è: chi possiede un sito internet ha uno strumento per fare web marketing? Assolutamente no. Moltissimi siti web italiani si attestano in una condizione di ‘sopravvivenza’, con layout grafici datati, inutilizzabili da parte degli utenti e non ottimizzati sotto alcun profilo.

Tuttavia, la verità assoluta inconfutabile è che internet è l’adesso e il futuro. Vediamo alcuni dati aggiornati a marzo 2020 per capire meglio di cosa stiamo parlando:

  • In Italia, a gennaio 2020 gli utenti Internet erano 49.48 milioni
  • 6 ore è il tempo che ogni utente trascorre su internet al giorno
  • Gli utenti internet sono aumentati del 2,4% rispetto all’anno scorso (+1.2 milioni di utenti da gennaio 2019 a gennaio 2020)
  • L’87% degli utenti fa ricerche online prima di acquistare un prodotto o servizio

 

Non entriamo nel merito di dati relativi agli e-commerce, perché già questi sono sufficienti a capire che in un paese di circa 61 milioni di abitati, la risposta è che sì, un’azienda deve avere un sito web.

C’è di più. Probabilmente la domanda giusta non è se le aziende hanno ancora bisogno di un sito per fare web marketing, ma se il sito web che hanno è adatto per fare web marketing oggi.

 

Cos'è il web marketing

Non siamo accademici e nemmeno un istituto di formazione, ma siamo un’agenzia che si occupa di sviluppo siti web, di e-commerce e delle loro strategie di marketing. Nel mondo che viviamo ogni giorno, il web marketing è una strategia su misura per ogni progetto che permette, attraverso specifici strumenti, di fare crescere il business e il successo di un’azienda in termini di brand idendity e di profitto. Serve per aumentare le vendite, per affiliare utenti ai propri servizi, per ottenere contatti profilati.

Nel web marketing i canali in cui adottare questa strategia sono molti e diversi tra sé, ma c’è un luogo a cui tutti fanno capo: il sito web.

Nella nostra visione, il web marketing poggia le proprie basi sempre è comunque sulla SEO, ovvero sull’ottimizzazione per i motori di ricerca. Per fare in modo di ottenere una conversione che faccia crescere un business (iscrizione, vendita, contatto, ecc.) è essenziale rispondere a un bisogno concreto dell’utente, mantenendo promesse e soddisfacendo aspettative.

Per arrivare a questo, serve tantissima coerenza e massima pertinenza. Il sito web è il luogo dove tutto ciò si crea e con la SEO e il posizionamento faccio sì che i milioni di utenti ogni giorni ci arrivino e ci restino, per un tempo congruo a permettere loro di conoscere cosa fa la mia attività e alla fine agire secondo i propri bisogni.

Viene facile capire quanto coerenza e pertinenza siano essenziali in ogni cosa che riguarda o riconduce al sito web. Un piano di web marketing coerente tra tutti i canali web, permetterà agli utenti, intercettati in fasi differenti del loro percorso decisionale – o customer journey – di non perdere mai l’orientamento e abbandonare.

È anche vero che i messaggi dell’azienda possono variare da canale a canale, così da soddisfare i bisogni diversi che gli utenti incontrano e vivono. Tuttavia, è fondamentale che ognuno di questi singoli messaggi racchiuda sempre un’autentica proposta di valore, ovvero ciò che rende unico un servizio, un prodotto o un’intera azienda rispetto ai competitor di mercato di riferimento.

Senza una strategia di web marketing un sito sarebbe una goccia nell’oceano. Riassumiamola pure così: se un’azienda può fare a meno di Facebook e altri social network, della newsletter o di un account Instagram (ma è tutto opinabile), di sicuro non potrà fare a meno di avere un sito web.

Difficile trovare un mercato che nel web non sia competitivo e se non lo è, allora appartiene a una nicchia così ben definita che deve essere intercettata. Come? Attraverso i giusti canali.

Ecco perché per fare web marketing, il sito web è il quartier generale, la base operativa.

A prescindere da quale sia la tua attività o professione, un sito web ha tutte le potenzialità per generare profitto, per promuovere ciò che fai e comunicare con grande forza la tua identità e la tua offerta. E questo a prescindere che tu sia una piccola o grande realtà, una start-up o un’azienda con una storia centenaria. Un sito web non ha barriere di accesso, non ha alcun limite di fruizione: è il contesto potenzialmente perfetto per raggiungere tantissime persone.

 

I vantaggi di fare marketing attraverso un sito web

C’è un’idea che serpeggia tra le menti di molti imprenditori italiani, ovvero che il web oggi sia solo per gli e-commerce. Non è affatto così.

Non è necessario che un sito web venda qualcosa per essere online. Un sito web può preventivare, simulare, configurare, informare, emozionare. Tantissime attività che se svolte off-line avrebbero una capillarità molto inferiore, se non a costi molto più alti.

Ci sono poi anche altre valutazioni di cui tenere conto: che opinione si fanno gli utenti di un’azienda che oggi non ha un sito internet? Che impatto ha la scelta di non fare attività di web marketing nell’immagine aziendale? Le risposte sono tutt’altro che positive.

Benché in una strategia di web marketing i punti di contatto – o touch point – con i clienti/utenti possono essere molti, a pagamento o no, tutte le attività fatte nel sito web sono le più vantaggiose. Vediamo i tre benefici principali:

1 – La spesa per un’attività di posizionamento del sito web nei motori di ricerca è un investimento per qualcosa di proprietario, che resterà per sempre in mano all’azienda.

2 – Il sito web è il luogo dove tutti gli utenti desiderano andare per prendere le proprie decisioni: anche se intercettato da una campagna pubblicitaria su Facebook o con una campagna display di Google Ads, 9 volte su 10 l’utente cercherà informazioni dettagliate nel sito web dell’azienda.

3- Nel sito web lo spazio per raccontare e mostrare la propria attività non ha confini, nessun limite spaziale, linguistico e temporale. Gli utenti, ovunque essi si trovino, hanno accesso al mondo aziendale 7/24/365, ovvero sempre.

La lista potrebbe continuare, ma questi tre punti sono più che sufficienti per iniziare a capire che la risposta alla nostra domanda iniziale è, sì, le aziende hanno bisogno di un sito web e ne hanno bisogno proprio per fare web marketing.

 

Francesco|Borgianni
FrancescoBorgianni