Con quali immagini realizzare un sito web?

Nella realizzazione di un sito web le immagini sono un elemento grafico e comunicativo molto importante. Oggi viviamo la nostra quotidianità osservando centinaia di fotografie ogni giorno, complici senza dubbio i social network.

Nel progetto di un sito web è inevitabile utilizzarle. La loro quantità, qualità e stile dipendono da molti fattori. Vediamoli insieme.

Quali immagini scegliere per il sito internet?

Come agenzia web, di fronte a clienti che non si sono mai posti il problema ‘fotografie’ (sì, perché per molti di loro sono davvero una gatta da pelare), proponiamo due opzioni:

  • Acquistare fotografie su piattaforme professionali (iStock, Shutterstock, ecc.)
  • Utilizzare foto realizzate appositamente per l’azienda.

Tuttavia, esiste una terza opzione ed è quella delle illustrazioni. Non è detto, infatti, che il layout di un sito web debba contenere fotografie, è possibile optare per elementi grafici vettoriali. Anche in questo caso le strade sono due, acquistarle o farle realizzare da un graphic designer.

Che si vogliano utilizzare fotografie o illustrazioni grafiche, la grande distinzione è tra un prodotto preconfezionato, e quindi inevitabilmente già utilizzato da altri, e uno su misura. La differenza principale è il prezzo, sicuramente più costosa la strada che prevede l’ingaggio di un fotografo o di un illustratore.

Ma la differenza sta anche nella qualità comunicativa delle immagini fatte su misura in vista della realizzazione del sito web. È vero, richiedono un budget più consistente, ma il loro valore è davvero alto. Pensa a quanto è più coinvolgente una fotografia scattata nella realtà, rispetto a una realizzata in un set.

Immagini proprietarie hanno anche il vantaggio di poter essere utilizzate liberamente in qualsiasi momento, supporto e circostanza. In alcuni casi, infatti, le fotografie acquistate online hanno limitazioni di utilizzo.

Se pensiamo poi di condividere le fotografie aziendali all’interno di progetti di social media marketing, non c’è dubbio che immagini originali, capaci di raccontare realmente l’azienda, i suoi servizi, il suo lato umano, hanno una marcia in più.

Quante immagini utilizzare?

Il numero di immagini da inserire nel sito web dipende dal template scelto o sviluppato per la realizzazione del sito internet. E dipende molto anche dal tipo di servizio o prodotto che il sito deve mostrare o vendere.

Ad esempio, un e-commerce avrà bisogno di moltissime immagini, almeno una per prodotto in vendita. Meglio però che siano sempre più di una, così da mostrare la merce da più punti di vista, considerando che le immagini e le descrizioni sono gli unici elementi a disposizione dell’utente per esperire il prodotto prima di acquistarlo (ne abbiamo già parlato in un articolo dedicato alle schede prodotto per e-commerce)*.

Ci sono, invece, siti web molto minimali, con pochissime immagini ma che occupano una grande porzione di pagina. Di conseguenza, poche ma buone. È proprio in questo tipo di template che le fotografie devono essere di altissima qualità e dal forte impatto comunicativo.

Un sito web che nella home page mostra subito un’immagine a tutto schermo vuole emozionare l’utente, vuole imprimere una sensazione e un messaggio non appena vi si accede. Perciò la domanda che nasce spontanea è: useresti un’immagine comprata, già utilizzata da altri per affidarle un compito così importante?

Come scegliere il fotografo giusto?

Potremmo scrivere un’enciclopedia sull’argomento, ma è importante dare alcune indicazioni chiave per capire qual è il professionista più adatto per il progetto. Esatto, due parole da tenere bene a mente: professionista e progetto.

Le immagini che servono per la realizzazione del sito web fanno parte di un progetto. Significa che devono essere scelte o realizzate in base a uno scopo ben preciso: devono comunicare il corretto messaggio, essere coerenti con l’identità dell’azienda e concorrere a definirla, e devono essere funzionali a più canali comunicativi, non soltanto al sito web.

È già evidente che se concepite in questo modo le immagini non sono un costo, ma un investimento ammortizzabile nel tempo.

Il fotografo, o il graphic designer qualora si preferisse utilizzare illustrazioni, deve essere un professionista nella sua arte. Significa che deve possedere la giusta strumentazione per scattare fotografie sia in esterna, sia all’interno e che sappia occuparsi della post produzione.

Meglio sarebbe affidarsi a un fotografo specializzato nel tipo di soggetto che più si adatta al mio mondo aziendale. Se il sito web proporrà servizi alla persona, ad esempio, sarà più utile affidarsi a un fotografo ritrattista, che nel proprio portfolio mostra spiccate doti di osservazione antropologica. Se, invece, le immagini sono destinate a un e-commerce, è importante che il fotografo sia portato per scatti di still life.

C’è di più. Quando si progetta la realizzazione di un sito web per il settore moda, per il mondo del lusso o per il settore enogastronomico, è consigliato valutare di affidarsi a fotografi specializzati proprio in questi settori. Quasi sempre le loro tariffe sono più alte, ma sono anche lo specchio di un’esperienza maturata che permette loro di realizzare scatti davvero unici ed efficaci.

Francesco|Borgianni
FrancescoBorgianni