Realizzare un sito web con... la griglia

No, non siamo impazziti e dimenticate il bbq, non parliamo di bistecche ma di siti internet. Realizzare un sito web significa creare un prodotto che funzioni bene, facile da utilizzare e sicuro. Ma ai web developer capita a volte di essere spinti da un grande desiderio di innovazione, bramosi di creare qualcosa di nuovo e così quel design così calibrato in funzione dei bisogni degli utenti subisce un cambiamento repentino, allontanandosi dall'impostazione convenzionale.

Tuttavia, se il cambiamento è pur sempre positivo, è anche importante preservare ciò che di utile e buono c’è nella realizzazione di siti web user-friendly, vale a dire le griglie.

Cos’è una griglia in una pagina web?

La griglia è una struttura non visibile all'utente ma che serve per creare un layout di pagina che sia ben organizzato e di facile navigazione. Il risultato di una pagina web costruita seguendo una griglia è un’uniformità che mette sicuramente a proprio agio chi la naviga. Le griglie, infatti, sfruttano il principio di una struttura prevedibile, dove ogni elemento è facile e veloce da trovare.

Nel web design le griglie traggono origine dalla grafica editoriale, dove gli ingombri e gli spazi vuoti sono organizzati in maniera logica e creativa suddividendo l’area di lavoro in più colonne di stessa dimensioni. Ci sono testate giornalistiche che ne usano 9. Prova tu stesso la prossima volta che leggi un giornale a contare e a fare caso a come vengono gestiti gli articoli e i trafiletti. Ma anche sfogliando riviste, magazine o i cataloghi del supermercato ti renderai conto che tutto è organizzato in colonne.

Nel web lo standard sono 12 colonne e di base tutti i contenuti rispettano questa logica.

Il sistema a griglie più famoso del web è sicuramente bootstrap (per gli addetti ai lavori ormai non è più una novità).

Le griglie sono entrate a far parte del quotidiano quando nella realizzazione siti web è stato necessario adattare il layout in base al dispositivo utilizzato, quindi al responsive web design.

 

I vantaggi di un layout organizzato con griglie

Le griglie permettono di creare una struttura semplice da osservare e da scorrere. Perché se è vero che le persone oggi sul web leggono molto più del passato, è anche vero che l’approccio della prima occhiata e dello scorrere sommariamente la pagina in cerca di qualcosa rimangono la prassi per molti.

Oltre a favorire uno sguardo d’insieme rapido ed efficace, le griglie permettono ai designer di creare strutture dove le informazioni sono bene organizzate. La realizzazione di un sito web basandosi sull’uso delle griglie assicura un risultato pulito, chiaro alla lettura e dall’aspetto professionale.

Pensa al cassetto di cucina dove ci sono le posate e gli utensili. Quando tutto sta dentro il contenitore apposito, fatto di spazi ben equidistanti e capienti a sufficienza per ospitare i diversi oggetti, è semplice trovare quello che si cerca e il cassetto ha sempre un aspetto ordinato. Al contrario, senza un divisorio per le posate, tutto è confusionario e difficile da vedere solo aprendo il cassetto.

L’esempio è molto banale ma il principio è il medesimo. Nell’ordine si trova sempre quello che si cerca.

Sovvertire le regole?

A volte non sono i designer a sovvertire le regole, ma le aziende che mettono al primo posto estetica e innovazione, appunto. Ma se il sito web è fatto per essere strumento, per essere usato dagli utenti, perché non seguire alcuni principi essenziali?

Ed ecco che molte aziende, pensando al progetto del loro nuovo sito web, dicono: “ma io voglio realizzare un sito internet diverso da tutti gli altri!”. Creare una struttura organizzata e ben leggibile non significa omologare il risultato ad altri siti web. Il designer farà il suo lavoro e metterà in campo la sua creatività per realizzare siti web unici e ben strutturati.

Esatto, nella realizzazione siti web si possono usare le griglie ed essere creativi allo stesso tempo, così da essere certi di ottenere risultati concreti da questo strumento di lavoro.

Quando è che una griglia può saltare? Quando, ad esempio, vogliamo dare risalto a un contenuto particolarmente importante e proprio per questo motivo deve essere fatto con parsimonia così da mantenere integra la struttura principale del sito web.

Dalle griglie si può uscire, se ne possono creare di nuove seguendo tutt'altro schema da quella principale. Ad esempio, un sito web con una struttura a tre colonne potrebbe in alcuni punti avere necessità di una suddivisione in cinque, così da porre l’accento su quel contenuto e catturare l’attenzione di chi legge.

Il concetto di griglia suggerisce di per sé rigidità ma ci sono margini di manovra, purché le azioni siano fatte con cognizione di causa e con uno scopo ben preciso. È in questo rigore intrinseco che le regole e i confini permettono agli utenti di trovare rapidamente le informazioni che stanno cercando.

 

Quindi, riepilogando, perché è importante usare le griglie nella grafica di un progetto web?

  • per permettere all'utente di trovare in modo semplice ciò che cerca
  • per realizzare un sito web chiaro e facile da navigare
  • per organizzare in modo organizzato le informazioni
  • per 'romperle' al fine di mettere in evidenza un contenuto.

Ecco spiegato anche perché per la realizzazione di siti web professionali deve essere affidata a un team di web designer e sviluppatori che sanno come rispettare le regole della web usability, tra cui l’uso delle griglie nel layout appunto, e quando sovvertirle per scopi ben precisi.

Francesco|Borgianni
FrancescoBorgianni