Sviluppo di siti Internet one-page: i pro e i contro

I siti one-page sono siti internet composti da una sola pagina. Sono di rapida realizzazione, sono spesso siti in WordPress e possono raggiungere livelli estetici molto piacevoli, tuttavia non sono sempre uno strumento adatto a ogni tipo di progetto. Totalmente inutilizzabili per fare un sito e-commerce e potenzialmente limitanti in una strategia di web marketing.

Vediamo di analizzare i pro e i contro di questo tipo di siti ‘monopagina’.

 

I pro dei siti one-page

Iniziamo subito con gli aspetti positivi, perché, in effetti, questo tipo di siti web ne hanno sicuramente. Primo fra tutti, la fattibilità anche con un budget da investire piuttosto contenuto. Si tratta, dopotutto, di una sola pagina web, particolarmente ricca di informazioni e contenuti, che tuttavia non ha particolari funzionalità complesse.

Proprio per questo motivo i siti one-page sono particolarmente adatti per professionisti o come spin-off di siti web aziendali in divenire oppure per siti di prodotto. Alcune start-up, ad esempio, in prima battuta preferisco non disperdere budget per riservarlo a una fase più avanzata e poter così optare per la realizzazione di un nuovo sito web più articolato e completo.

Sono anche siti web perfetti per fare promozione. Capita, infatti, che un’azienda voglia far conoscere più nel dettaglio un particolare prodotto o servizio in tempi rapidi e ha necessità di un sito web per presentarlo. Svilupparlo in versione one-page riduce senza dubbio i tempi di realizzazione, permettendo così a chi si occupa della strategia di marketing di avere un sito da linkare in campagne pubblicitarie di varia natura.

Con un sito one-page la creatività del web designer è libera di esprimersi al massimo, perché un sito one-page darà molto spazio all’estetica, all’impatto visivo, considerando il suo valore promozionale.

Ecco perché lo sviluppo di siti web one page è valido anche nel caso di eventi, manifestazioni, artisti, i quali  in una sola pagina voglio mostrare subito ciò che fanno e avere un sito web dove inserire i propri contatti.

Nel momento in cui si inizia a concepire il sito internet come uno strumento con qualche funzionalità in più, la monopagina inizia a mostrare tutti i suoi limiti.

 

I contro dei siti one-page

La realizzazione di siti web one-page può incontrare un solo grande svantaggio: l’ottimizzazione e il posizionamento nei motori di ricerca.

Come detto poco fa, un sito monopagina non nasce per accogliere molti contenuti testuali. La sua funzione è di promuovere un prodotto/evento/servizio/professione e dare informazioni essenziali. Estetica, colore e immagini sono i punti di forza di questo tipo di siti web.

Nel momento in cui pensiamo a un progetto SEO e di posizionamento, però, i limiti che incontriamo sono molti.

Uno degli strumenti essenziali per fare posizionamento nei motori di ricerca, infatti, sono i contenuti testuali. Devono essere tanti, pertinenti, ricorrenti e interconnessi. Tutte queste caratteristiche non trovano spazio nell’ambiente limitato di un sito one-page.

In un sito one-page avremo sempre un solo link, quello della home page, e qualsiasi backlink ricevuto (anch’esso fattore di ranking) punterà sempre e comunque a quella unica pagina, perdendo di valore.

L’assenza di categorie e quindi di un’alberatura di navigazione non ‘comunica’ a Google quella profondità di competenza e autorevolezza su un determinato argomento. E sempre perché ho una sola pagina, le keyword posizionabili saranno davvero limitate.

In alcuni casi potrebbe anche andare bene così, ma prima o poi il sito one-page si dimostrerà un ambiente ‘claustrofobico’ e la realizzazione di un sito web multipagina sarà inevitabile.

C’è un altro dettaglio che può dimostrarsi problematico con un sito one-page: d’accordo che la pagina è una sola, ma non può essere lunga all’infinito. Sarà importante sviluppare il sito in modo che rispetti quella compattezza naturale che contraddistingue questo genere di siti internet. Sarebbe un controsenso creare un sito one-page che in realtà per la sua lunghezza dimostra di essere perfettamente idoneo a essere un sito multipagina.

Riepilogando, quindi, le variabili di cui tenere conto nel momento in cui si sceglie di intraprendere la strada della realizzazione di un sito web one-page sono:

  • tempi di realizzazione: fare un sito one-page richiede ovviamente meno tempo
  • budget: diretta conseguenza del primo punto, il costo di un sito monopagina tende a essere per forza di cose più basso
  • finalità: è questa la variabile più importante, perché un sito one-page può, per sua natura, essere funzionale solo in caso di esigenze promozionali, senza troppe pretese da un punto di vista di ottimizzazione per i motori di ricerca. È possibile prevedere lo sviluppo di un sito one-page come step intermedio prima della realizzazione di un sito web professionale più complesso, con cui poi portare avanti anche un progetto SEO.
  • obiettivi: un sito one-page è una buona scelta per ottenere contatti profilati attraverso la compilazione di una form o con il download di materiale informativo. È altresì valido come ‘vetrina’ per mostrare il proprio portfolio o un curriculum professionale.
Francesco|Borgianni
FrancescoBorgianni