Blog - 29-12-2022

Video aziendali: zero dubbi, solo vantaggi

i vantaggi dei video aziendali

Viviamo in un mondo estremamente dinamico e siamo abituati a una comunicazione coinvolgente e immediata. Per questo la realizzazione di video aziendali è uno degli strumenti più potenti attualmente disponibili, perché permette di veicolare un messaggio in modo chiaro, diretto e semplificato rispetto al testo.

Tutti siamo connessi, tutti abbiamo un dispositivo a portata di mano e finalmente è possibile raggiungere il grande pubblico. Ecco perché un video aziendale è davvero un investimento profittevole.  

Perché realizzare un video aziendale?

Come agenzia grafica ti diciamo che il video aziendale può diventare il tuo migliore biglietto da visita. Può aiutare la tua impresa a emergere e a distinguersi dalle altre ma, onor del vero, se mal gestito, può anche rovinarti la reputazione. Infatti, un video aziendale deve essere prima di tutto professionale.

Questo implica una pianificazione precedente alla realizzazione, che tenga conto di vari fattori, come: chi sono i clienti, dove verrà trasmesso il video, l’obiettivo del video (promozione del prodotto, presentazione di una sede, ecc.). Solo in questo modo la comunicazione sarà coerente con i valori e l’immagine dell’azienda.

Se questa analisi verrà fatta - e messa in pratica - sicuramente avrai tutta una serie di vantaggi, tipo:  

  • Aumento della notorietà del brand e dei prodotti/servizi
  • Aumento della condivisione del materiale da parte degli utenti (passaparola digitale)
  • Aumento delle visite sul sito
  • Aumento delle vendite o richieste

Ma i video sono tutti uguali? Assolutamente no. Diversi i format, il target e gli obiettivi, diverse le tipologie di video. Vediamo allora come trovare la strada più giusta per le varie necessità aziendali.

XBRAIN Blog Art36 2022 video aziendali zero dubbi solo vantaggi focus1

Tipologie di video con cui raccontare la tua azienda

Si va dai video emozionali, che ti servono per instaurare un feeling con il tuo pubblico, ai video promozionali di prodotto, dai reel social, coinvolgenti e d’intrattenimento, ai video istituzionali per la presentazione dell’impresa.

Le possibilità sono tantissime, ma fare la scelta giusta è più facile di quel che sembra. L’importante è tenere conto dei seguenti aspetti:

  • Chi vedrà questo video?
  • Qual è il canale dove verrà trasmesso (LinkedIn o Instagram, sito web o annunci)?
  • Qual è l'obiettivo che vuoi raggiungere (coinvolgere, informare, presentare)?

In base alle combinazioni di questi fattori, avremo 5 differenti tipologie di video. Vediamole più nel dettaglio.

Il video di presentazione è il formato di video più utilizzato e diffuso. Introduce l’azienda e il brand agli utenti, parlando dei valori e dei punti di forza. Non pubblicizza direttamente i prodotti o servizi, ma certamente, in maniera indiretta, influenza la percezione da parte della clientela.

Le informazioni di tipo istituzionale, inevitabili in questo genere di video, andranno bilanciate con una componente emotiva, fondamentale per creare una connessione con gli spettatori. Questo tipo di video non è pensato solo per i clienti, ma per investitori, possibili nuovi dipendenti, concorrenti e altri stakeholder e comunica a tutti come la nostra azienda si posiziona nel mercato.

Video di prodotto

Il video di prodotto serve a descrivere nello specifico le caratteristiche di ciò che vendi, mostrando la sua attrattiva e utilità. Il focus, quindi, sarà sull’oggetto o servizio, che deve essere promosso con creatività e inventiva. Il cliente deve essere stimolato, deve diventare realmente interessato a quello che offri.

Ad esempio, puoi creare dei brevi video dimostrativi. Dimenticati i video noiosi con l’elenco delle caratteristiche, il tuo obiettivo deve essere  all’utente che ciò che tu hai da offrire è assolutamente indispensabile per migliorargli la vita. L’autenticità è un ingrediente indispensabile in questo tipo di racconto, altrimenti ne va di mezzo la nostra credibilità.

Questa tipologia di video deve quindi:

  • trasmettere le caratteristiche del prodotto
  • mostrare nel dettaglio gli aspetti distintivi che altrimenti rimarrebbero poco evidenti
  • generare interesse per il cliente

Reel

I reel sono video molto brevi, di circa 15/30 secondi che vengono diffusi sui canali social. Sono amati dai più giovani, anche se ormai sono a tutti gli effetti una forma di intrattenimento per tutte le età. L’utilizzo di hashtag per la ricerca permette di segmentare il pubblico veramente interessato e si possono utilizzare i filtri per le immagini, il che rende le riprese molto coinvolgenti e divertenti!

Per questa tipologia di video ci vuole un tono informale, che lasci spazio anche al divertimento. Lo sappiamo bene, quando le persone sono sui social, in particolare nella sezione reel, cercano momenti di svago.

Come abbiamo detto all’inizio, è essenziale comunicare in modo adeguato al canale su cui ci troviamo: se gli utenti cercano il divertimento, diamoglielo, altrimenti si annoieranno e passeranno al contenuto successivo!

Il rischio più grande è che, essendo facili da realizzare, si produca materiale senza tenere a mente l’obiettivo. Una pubblicazione d’impulso, senza avere in mente il focus principale può trasmettere valori distorti e distanti da quelli aziendali. Anche in questo caso è bene non lasciare nulla al caso, soprattutto perché con i social tutto può diventare virale, nel bene o nel male.

Video emozionali

I video emozionali fanno leva sui sentimenti, devono arrivare dritti al cuore. Raccontano una storia coinvolgente per creare un forte legame emotivo tra utenti e brand. Le sensazioni, infatti, creano un ricordo stabile nella memoria e sono i motori delle azioni umane.

Nella storia raccontata ci sono dei protagonisti in cui lo spettatore si rispecchia. Il prodotto/servizio è sempre presente e, anche se non è al centro dell’attenzione, ha molto spesso il ruolo di risolutore o di portatore del valore aziendale. Da qui si innesca un meccanismo automatico dell’utente che vede il prodotto come fondamentale per risolvere il suo problema e ne condivide i valori.

Questi tipi di video sono molto potenti e possono essere diffusi tramite vari canali: sito web, social, stream tv e molto altro. Sono anche i più costosi e impegnativi da realizzare per cui un’agenzia grafica è il partner perfetto.

Video tutorial e formativi

Si tratta di video tecnici realizzati per facilitare la comprensione di funzionamento e utilizzo del prodotto/servizio. I video tutorial sono un tipo di supporto informativo che guida passo passo il cliente, sia per dissolvere dubbi nel pre acquisto, sia per spiegare o consigliare le modalità di utilizzo del prodotto.

Questo tipo di video deve essere molto accurato nei dettagli e nelle spiegazioni tecniche: chi lo guarda lo fa perché realmente interessato e questo interesse deve essere coltivato, facendo sentire il cliente sicuro dell’acquisto che deve fare o che ha fatto.

XBRAIN Blog Art36 2022 video aziendali zero dubbi solo vantaggi focus2

Uno non esclude l’altro

Dunque, i video non sono tutti uguali, ma ogni tipologia può essere attivata per obiettivi specifici e può raggiungere i clienti in canali e momenti diversi.

Una buona strategia di comunicazione, quindi, prevede di utilizzare più tipologie di video in modo che si attivi un’azione di cooperazione. In questo modo è possibile:

  • raggiungere i clienti in momenti differenti, in canali differenti e più volte, così che l’azione dei video sia amplificata e rimanga ben impressa
  • ampliare la platea
  • aumentare la notorietà del nostro brand

Il video giusto è quello che ti racconta al meglio

Quali sono, allora, i video più adatti alla tua azienda? Come fare a districarsi tra le varie possibilità? Prima di tutto, devi valutare il tuo obiettivo. In parole povere, cosa ci vuoi fare con questi video? Vuoi far conoscere il tuo brand e i suoi valori? Vuoi intrattenere? Vuoi informare? Oppure vuoi promuovere il tuo prodotto/servizio?

Solo una volta che hai definito l’obiettivo puoi valutare il canale più adatto per intercettare i clienti. Il video sarà mostrato sul sito web, sui social o sarà una pubblicità su una rivista digitale? Per ogni canale ci sono dei canoni da rispettare sia per la tipologia di comunicazione, sia per formato o durata.

Come agenzia grafica abbiamo visto molti video fatti male e molti video fatti bene, ma nel posto sbagliato al momento sbagliato. Un vero peccato, e un vero spreco di risorse.

Ricordati che per funzionare, tutta la tua strategia deve partire da queste domande: cosa cerca il mio cliente? Cosa si aspetta? I tuoi contenuti devono essere sempre coerenti con la tua identità aziendale, ma anche un’occasione per rispondere a queste domande.

Prima di pubblicare qualunque cosa incrocia bene tutti i dati a tua disposizione. La tua comunicazione (cosa vuoi dire) determina il canale (dove lo devi dire). Sai che sui reel gli utenti cercano contenuti leggeri (anzi leggerissimi), mentre dai tutorial si aspettano informazioni tecniche precise, senza tanti infiocchettamenti.

E se devi proprio scegliere un solo tipo di video? Chiediti sempre “Di cosa hanno bisogno i miei utenti?” Se sei una nuova azienda, devi farti conoscere con un bel video di presentazione. Se invece vendi pezzi di ricambio per le moto, forse un tutorial che mostri il montaggio sarà più apprezzato. Hai un nuovo favoloso prodotto nel tuo e-commerce? Un video in cui ne descrivi le caratteristiche è la scelta più giusta!

Hai un progetto di cui vuoi parlarci?